La Società.

Verso la fine dell’estate 1967, un gruppo di amici sansalvesi tra cui Gino Bracciale, Felice Tomeo, Michele Molino e Michele Ciavatta, spronati da un arbitro di serie C Luigi Costanzo di Siracusa, che si trovava nella nostra città (allora piccolo centro di provincia) per lavoro, organizzarono per le festività di San Rocco un torneo calcistico chiamato appunto “Torneo di San Rocco”, dove parteciparono quattro paesi limitrofi al nostro e precisamente: Palmoli, Fresagrandinaria, Petacciato e San Salvo. Per formare la squadra sansalvese si utilizzarono i ragazzi di due compagini amatoriali non affiliate alla F.I.G.C. la Tenax e la Velox che vennero sciolte l’indomani della finale San Salvo-Palmoli vinta dai locali per 2-1 proprio perchè fu intravista la possibilità che anche il paese di San Salvo potesse avere una squadra che militasse in un vero e proprio campionato federale.

Con il coinvolgimento dell’allora sindaco Vitale Artese (futuro Onorevole della Repubblica) si mandarono una serie di lettere a tutti gli appassionati di calcio che potessero essere coinvolti in questo progetto. Ci fu molto entusiasmo e poco dopo, il 28-29 settembre 1967, nella sala consigliare venne alla luce la ormai mitica U.S. San Salvo che ebbe l’affiliazione alla F.I.G.C. il 14 OTTOBRE 1967 con il numero di matricola 47000. Le prime cariche del consiglio direttivo furono: presidente Cilli Virgilio e segretario Tomeo Felice oltre ai consiglieri Artese Amedeo, Corrado Donato, Di Pierro Ennio, Di Rito Antonio e Raspa Gennaro. Al suo primo campionato ufficiale stagione 1967/1968 di terza categoria la U.S. San Salvo si aggiudico’ sia il primo posto e quindi la promozione in seconda categoria che la Coppa Disciplina. Il primo allenatore fu il compianto Pasquale Spinelli. I colori sociali scelti furono il bianco/azzurro.